logo Chiellini BIOGRAFIA CARRIERA BENEFICENZA NEWS MEDIA GIOCHI E APP
@chiellini:
In asta per beneficenza la maglia di Giorgio preparata per questo campionato (staff) http://t.co/rAKfuM1q8a
BIOGRAFIA
Mi chiamo Giorgio Chiellini e sono nato a Pisa, insieme a mio fratello gemello Claudio, il 14 agosto 1984, da papā Fabio e mamma Lucia.

Ho altri due fratelli: Giulio e Silvia.
Mi sono diplomato al Liceo Scientifico Enriques di Livorno con la votazione di 92/100 ed ho deciso di iscrivermi alla Facoltā di Economia e Commercio a Torino, dove ho da poco conseguito la Laurea di Primo Livello in Economia e Commercio.

Ho iniziato a giocare a calcio all'etā di 6 anni nel Livorno 9 ....pensare che da piccolo volevo giocare a Basket, sport di cui sono appassionato e tifoso dei Lakers del grande Kobe Bryant.

A 13 anni sono passato al Livorno dove ho iniziato a ricoprire il ruolo di esterno sinistro di centrocampo per poi passare a terzino.

Poi dopo la promozione in serie A con il Livorno č arrivato il trasferimento alla Juventus...
Presentazione libro
09/03

Lunedì 10 marzo, alle ore 18.00 presso la libreria Mondadori di Via Monte di Pietà a Torino verrà presentato il primo libro di Giorgio Chiellini "C'è un angelo bianconero".

Segue il comunicato stampa:

Se giochi più di trecento partite con una maglia sola, è facile che diventi una bandiera di quella squadra, la Juventus.

Ma se sei un difensore e non ti fai mai espellere nemmeno una volta e ne giochi altre settantotto con la Nazionale, e non offendi mai nessuno in tutta la tua carriera, forse lo diventi per tutti.

Gaetano Scirea era davvero un angelo caduto nel mondo del pallone, come lo descrisse Enzo Bearzot, un angelo morto troppo presto, a soli trentasei anni, in un incidente d’auto in Polonia. Alessandro Del Piero disse una volta: “Il mio sogno sarebbe stato quello di essere visto dai bambini come io vedevo lui allora”.

E proprio come in uno specchio, Giorgio Chiellini, la bandiera della Juve di oggi, è andato a cercarlo, nella memoria e nelle immagini, nelle sue gesta e nei suoi silenzi, per raccontare, in fondo, una lezione di vita e di sport. 

Chiellini è un difensore all’inglese, che ha fatto dell’ardore e della forza le sue armi migliori.

Non ha la tecnica di Scirea, che era un libero alla Beckenbauer, come si diceva allora. Però, proprio da queste diversità, nasce la bellezza di un incontro fra anime lontane, che hanno finito per fare lo stesso mestiere, con la stessa maglia, quasi amici per la pelle, pur senza conoscersi.

È un racconto tenero e delicato che passa anche attraverso tante tragedie, in un’altalena di emozioni come un filo, bianconero, teso lungo gli anni.

Visualizza le altre News 2014
2013
2012
2011
2010
2009
CHIELLOSOSIA
Allega Immagine:
Privacy Policy
APP E GAMES